FAttoria sociale

L'azienda agricola L'Acero Rosso collabora con l'Azienda Socio-Sanitaria e con la Provincia di Pordenone mettendo a disposizione la propria professionalità ed accoglienza per percorsi didattico formativi e di autonomia, rivolti a persone diversamente abili. La programmazione delle attività è specifica per ogni esigenza dei soggetti interessati e viene messo a disposizione personale qualificato sia in ambito biologico-botanico sia dal punto di vista psicologico.

 

L’interesse è quello di ridare il sorriso a persone svantaggiate che troppo spesso nella nostra società subiscono ingiustizie o vengono semplicemente e tristemente relegati in secondo piano. Ridare fiducia a queste persone è un processo lungo e complesso in certi casi ma, come sottolineato in molti dibattiti sulla questione, l’ambiente e il contatto con la natura intesi come strumento terapeutico si fondono perfettamente con le esigenze del territorio nel quale anche questi ragazzi partecipando attivamente possono trovare un ruolo ed una responsabilità nella loro vita.

 lavanda

 

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI:

- Domanda costante da parte delle famiglie di giovani/adulti disabili affinché i Servizi possano diventare una parte attiva in grado di sostenere una eventuale minore tenuta da parte famigliare.

- Consapevolezza da parte dei Servizi nel voler assicurare un aiuto concreto alle famiglie e un dopo per i ragazzi diversamente abili.

- Consolidare le alleanze sul terrirorio tra Istituzioni, Servizi, Famiglie e Aziende per formare una Rete e operare in una logica di sistema.

- Attenzione alla composizione e alla serie di interventi per permettere alla famiglia di riconoscersi in un quadro d'insieme tale da potersi orientare.

 

1. UTILIZZO E IMPLEMENTAZIONE IN VIA SPERIMENTALE DI LUOGHI DI ACCOGLIENZA ALTERNATIVI ALL'ISTITUZIONALIZZAZIONE PER MODULI DI AUTONOMIA ABITATIVI.

 

Il progetto prevede la realizzazione, in continuità con il Piano Triennale Disabilità 2007/2009, di moduli di autonomia abitativa presso strutture di accoglienza non convenzionali. Tali Moduli sono parte integrante di una più ampia sperimentazione volta a formare un substrato di accoglienza e di integrazione comunitaria diffuso e flessibile in grado di costituire uno dei tasselli del welfare comunitario. Il Forum Provinciale delle Fattorie Sociali costituisce una fondamentale risorsa per l'individuazione di luoghi, spazi, soggetti del privato e del volontariato in grado di offrire alternative valide e competenti per progetti individualizzati di vita indipendente.

 

OBIETTIVI PROGETTUALI

- Individuazione dei parametri di lavoro necessari alla ottimizzazione ed integrazione dell'offerta territoriale;

- Integrazione dei Moduli abitativi con i progetti del Piano Triennale Disabilità 2011/2013;

- Predisposizione di progetti di vita indipendente integrata all'interno della rete locale di comunità.

 

2. ATTIVAZIONE DI MISURE DI SOSTEGNO ECONOMICO MIRATO (S.E.M.) A PROGETTI DI AUTONOMIA.

 

Il progetto prevede la realizzazione, in continuità con il Piano Triennale Disabilità 2007/2009, di misure di Sostegno Economico Mirato (S.E.M.) integrate con i progetti di autonomia abitativa. Tale progetto deriva dalla sperimentazione delle "Borse Etiche" all'interno del circuito Forum Provinciale delle Fattorie Sociali e prevede l'utilizzo di misure di sostegno economico finalizzate esclusivamente a progetti integrati di sviluppo di autonomie e di vita indipendente.

 

OBIETTIVI PROGETTUALI:

- Sostenere i soggetti individuati con aiuto economico commisurato allo sviluppo di autonomie;

- Integrare i moduli di Sostegno Economico Mirato (S.E.M.) alla realizzazione di progetti personalizzati per lo sviluppo di autonomie all'interno di un progetto di vita indipendente, sia per i moduli abitativi, sia per le misure di accompagnamento all'inclusione socio-lavorativa;

- Implementare le capacità dei soggetti nella gestione economica, nell'autonomia di spesa e più in generale nella gestione delle attività quotidiane.

 

 

CONCLUSIONI

I progetti sono costruiti a partire dai bisogni delle persone, sono valutati dal Gruppo di Valutazione Interistituzionale per i Percorsi Personalizzati e prevedono una forte interconnessione fra le aree tematiche del piano e i diversi attori del territorio nonchè si avrà l'integrazione con le misure di sostegno economico e inclusione socio-lavorativa.

I Moduli di Autonomia Abitativa, potranno quindi essere messi in relazione con le azioni previste dagli altri strumenti costruendo un intervento fortemente personalizzato. Le attività di preparazione dei moduli comprendono l'accompagnamento del disabile in fase di primo avvio, il sostegno alle famiglie, l'organizzazione delle giornate di autonomia abitativa e la partecipazione ai momenti di valutazione previsti dal gruppo di valutazione.

La predisposizione di piani di lavoro individualizzati, che ottimizzino sui singoli destinatari le risorse, gli interventi e gli strumenti applicativi, verrà attuato mediante l'integrazione fra i servizi territoriali: in primo luogo il Coordinamento socio-sanitario e gli Ambiti Distrettuali. A tal fine le singole azioni progettuali dei Percorsi Personalizzati dovranno essere integrate con le azioni già in essere a favore delle persone disabili individuate.

 

L'Acero Rosso - Via Dei Masi, 38/A - 33077 Sacile (PN) - Tel. +39 0434 72376 o +39 366 6155798 - e-mail: info@acerorosso.net o agriturismo@acerorosso.net
P.I. 01286640931 - Policy - Privacy - by Explico



Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookies | OK