Sacile

(2 km 5’)

Denominata da secoli la “Venezia del Friuli”, sorge su due isole formate dalle anse del fiume la Livenza lungo le cui sponde si affacciano numerosi palazzi nobiliari del periodo veneziano: venne chiamata anche “Il giardino della Serenissima”.
Da non perdere la “Sagra dei Osei”: ogni anno il primo fine settimana dopo ferragosto, dall’anno 1274!


Pordenone

(11 km 12‘)

Capoluogo di regione. Sede della rassegna cinematografica “Il Cinema Muto”.

 
Pian cansiglio

(25 km 35’)

Il Pian Cansiglio è un paradiso naturale, a 1200mt slm, ideale per chi ama fare lunghe passeggiate nei prati e nei boschi.


Piancavallo

(30  km 40’)

Meta sciistica. L’ampia scelta di attività proposte e la suggestione dei suoi spazi la rendono  una piacevole ed inaspettata sorpresa.


Erto e Casso, Vajont

(66 km 72’)

Teatro del disastro della diga del Vajont, ospita un museo con la storia del drammatico evento e degli scorci paesaggistici mozzafiato.


Lago di Barcis

(43 km 56’)

Magnifico lago artificiale tra le montagne e meta ideale per chi ama i pic-nic all’aperto e i bagni nelle acque cristalline.


Venezia

(80 km 88’)
Capitale della Repubblica di Venezia per piàù di un millennio, conosciuta come “la Serenissima”o “Regina dell’Adriatico” è universalmente considerata una delle più belle città del mondo per le sue peculiarità urbanistiche e per l’inestimabile patrimonio artistico. Patrimonio dell’Umanità tutelato dall’UNESCO.

Come arrivare:

  • Treno -> Le stazioni ferroviarie di Venezia sono due:
    quella di Mestre e quella di Venezia Santa Lucia. Ogni ora passa un treno e la durata del viaggio varia da 58 minuti a 1h e 10 minuti. Il costo complessivo (A/R) è di € 13.

Cosa vedere:

  • Teatro La Fenice -> Il Teatro è in genere aperto per le visite tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:00, anche se possono verificarsi variazioni del calendario per ragioni artistiche o tecniche.

Prezzo intero € 10,00
Prezzo ridotto € 7,00 (ridotto per studenti fino ai 26 anni e visitatori oltre i 65 anni)
Ingresso gratuito per i bambini fino a 6 anni.

Famiglie con un figlio 23.00 €.
Famiglie con due figli 26.00 €.
Famiglie con tre figli 29.00 €.

Il prezzo del biglietto comprende una guida audio, disponibile in 5 lingue:
italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo.


  • Gondola -> SERVIZIO DI "NOLO" e "CORSA" DIURNO
    (30 minuti - massimo 6 persone per gondola) € 80

SERVIZIO DI "NOLO" e "CORSA" NOTTURNO
(dalle ore 19.00 alle ore 8.00 - 35 minuti - massimo 6 persone per gondola) €100

  • Basilica San Marco: 9.45 – 17.00 – Domenica e giorni festivi: 14.00 – 16.00 (ingresso gratuito)
  • Campanile*:

    Ottobre: 9.00 – 19.00 (ingresso: interi 8 € , ridotti 4 € solo per gruppi superiori a 15 persone)
    Novembre – Marzo/Aprile (Pasqua): 9.30 – 15.45 (ingresso: interi 8 € , ridotti 4 € solo per gruppi superiori a 15 persone)
    Marzo/Aprile (Pasqua) – Giugno: 9.00 – 19.00 (ingresso: interi 8 € , ridotti 4 € solo per gruppi superiori a 15 persone)
    Luglio – Settembre: 9.00 – 21.00 (ingresso: interi 8 € , ridotti 4 € solo per gruppi superiori a 15 persone)

    *In caso di condizioni climatiche sfavorevoli (nebbia, vento forte, freddo intenso) il campanile rimarrà chiuso


Maniago

(36 km 44’)

E’ nota per le coltellerie, impiantate artigianalmente fin da età medievale. Ospita il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie.

 
Spilimbergo

(50 km 47’)

Capitale del mondo del Mosaico, è famosa la sua Scuola Mosaicisti del Friuli, unica nel suo genere, depositaria di una grande tradizione artistica che si ricollega al periodo Bizantino e a quello Veneziano.

 


San Daniele del Friuli

(60 km 70’)

Il prosciutto crudo di San Daniele non ha bisogno di presentazioni…il territorio gode di un’aria particolare che dona ai prosciutti (prodotti localmente) un sapore unico e inconfondibile conosciuto in tutto il mondo.


Udine

(65 km 74’)
Capoluogo industriale di regione, ospita il più importante festival europeo del cinema orientale “Far East Film Festival” e il “Friuli D.O.C.”, ovvero uno dei maggiori eventi legati al vino e ai prodotti tipici della terra friulana.


Cividale del Friuli

(110 km 88’)

Fondata da Giulio Cesare col nome di Forum Iulii e successivamente diventata capitale longobarda in Friuli, da poco è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Arroccata sulle sponde del Natisone offre uno scorcio davvero suggestivo e mozzafiato.

 


Gorizia

(106 km 74’)

Bagnata da fiume Isonzo, la città si affaccia sulla pianura isontina circondata dalle dolci colline del Collio note per la coltivazione della vite e per la produzione di ottimi vini.


Redipuglia

(93 km 58’)

Qui c’è il sacrario militare italiano più grande ed uno dei più grandi al mondo, realizzato sulle pendici del Monte Sei Busi, celebra la memoria dei caduti di tutte le guerre, «senza distinzione di tempi e di fortune».


Aquileia

(90 km 65’)
Colonia romana fondata nel181 a.C. crebbe per contenere le invasioni barbariche (in particolare dagli Unni di Attila), divenne poi nodo per le vie di comunicazione con il nord est europeo.


Grado

(102 km 80’)
Importante centro turistico e termale, noto anche come l’Isola del Sole, e per la sua particolare storia: la Prima Venezia.


Trieste

(128 km 87’)
Capoluogo di regione, fa da ponte tra l’Occidente e il Centro Europa, mescolando caratteri mediterranei e “mitteleuropei”, fu il principale sbocco marittimo dell’impero Asburgico. Oggi è uno snodo internazionale per i mercati asiatici. Ogni anno la seconda domenica di ottobre si tiene la “Barcolana” la regata velica più affollata del mondo.

Come arrivare:

  • Macchina-> 1 h 29 min (127,9 km) passando per E70
  • Treno -> dalle 2 alle 3 ore e si arriva alla Stazione Centrale di Trieste (Piazza Libertà, 8), a pochi minuti dalla piazza principale.

Cosa vedere:

  • Piazza dell'Unità d'Italia -> è oggi la piazza aperta sul mare più grande d'Europa.

    E' definita "il salotto di Trieste" e per i triestini è il posto al quale si sentono più legati in quanto qui pulsa tutta la vita cittadina. Oggi è un luogo per passeggiate, per incontri di affari, per spettacoli, celebrazioni e manifestazioni come una volta è stato luogo di processioni, esecuzioni e giostre, insomma è, ed è sempre stato, il centro della vita quotidiana della città.

  • Castello di Miramare-> Voluto attorno alla metà dall’Ottocento dall’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo per abitarvi insieme alla consorte Carlotta del Belgio, offre la testimonianza unica di una lussuosa dimora nobiliare conservatasi con i suoi arredi interni originari.

    - Intero : € 8,00
    - Ridotto : € 5,00

    • i cittadini dell'Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (presentare documento d'identità).
    • i docenti delle scuole dell'Unione Europea quando non accompagnano gruppi di studenti (presentare idonea documentazione).

    - Gratuito: € 0,00

    • i cittadini dell'Unione Europea di età inferiore a 18 anni (presentare documento d'identità).


Lignano, Bibione e Caorle

(70 km 50’)
Situate sulla costa adriatica, sono le località marittime più frequentate da famiglie e giovani con ampie distese di sabbia finissima. A ferragosto, ogni anno, lo spettacolo delle “Frecce Tricolori”.

    


Jesolo

(62 km 73’)
Dal latino Equilium, città dei cavalli, è uno dei principali centri turistici del Veneto, e offre numerose occasioni di svago con una delle spiagge più estese d’Italia (15km).


Murano

(82 km 93’)
Isola della Laguna Veneta, è nota in tutto il mondo per il plurisecolare artigianato della lavorazione del vetro.

 


Treviso

(45 km 40’)
Fondata sui “Tre Visi” o colli della pianura veneta tra le anse del fiume Sile, ne fecero fin dall’antichità uno dei centri commerciali più attivi della Venetia e Histria. Ora meta frequente per i suoi festival musicali e per l’aeroporto che la collega con l’Europa intera.


Padova

(102 km 74’)
La città di Padova è sede di una prestigiosa e antica Università, vanta numerose testimonianze di un passato culturale e artistico, che la rendono la meta di turisti da ogni parte del mondo. Padova conserva uno dei più straordinari e rivoluzionari capolavori dell’arte medievale: la Cappella degli Scrovegni, illustrata agli inizi del trecento da Giotto.


Bassano del Grappa

(74 km 105’)
Dominata dai Longobardi e successivamente dai Galli, si aggiunge poi alla Repubblica di Venezia nel 1404, e passando al Regno d’Italia nel 1866, dopo che  con Napoleone cadde Venezia (1796). Ospita il più grande ossario (del Grappa: da cui prende il nome) con 23.000 soldati sepolti a seguito della disfatta di Caporetto durantela Prima Grande Guerra.


Valdobbiadene

(50 km 75’)
E’ considerata la città del vino Prosecco, inserita nel circuito Città del Vino ed è da oltre 50 anni la sede della Mostra Nazionale degli Spumanti.


Cortina D’Ampezzo-Dolomiti

(109 km 90’)

Cortina è il più grande e il più famoso dei 18 comuni che formano la Ladinia, è una rinomata ed esclusiva località turistica invernale, che ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1956 e ancora oggi è teatro di numerosi eventi sportivi di importanza internazionale.


Verona

(179 km 115’)

Verona è visitata ogni anno da quasi 3 milioni di turisti, molti dei quali stranieri, per via della sua ricchezza artistica e architettonica (tra i monumenti più conosciuti l'Arena e la casa di Giulietta), e per le varie manifestazioni annuali (tra le quali le più importanti la stagione lirica areniana e l'estate teatrale veronese).


Parco Naturale delle Dolomiti Friulane

(43 km 54’)

Il Parco naturale delle Dolomiti Friulane è un'area protetta del Friuli-Venezia Giulia. Fu istituito definitivamente nel 1996 come parco naturale regionale e si estende per36.950 ettari.

L'Acero Rosso - Via Dei Masi, 38/A - 33077 Sacile (PN) - Tel. +39 0434 72376 o +39 366 6155798 - e-mail: info@acerorosso.net o agriturismo@acerorosso.net
P.I. 01286640931 - Policy - Privacy - by Explico



Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookies | OK